Tour Operator - viaggi - eventi

Concorso “Una Fontana di Parole”

Il tempo per inviare le poesie è finito!

Se hai qualche domanda contattaci.

Se hai inviato la tua poesia stai connesso, ti faremo sapere se hai vinto!

REGOLAMENTO

“De Rerum Aqua” sezione dedicata a “UNA FONTANA DI PAROLE”, Deruta 2019

 “De Rerum Aquae” : Regolamento Esteso e Breve ….. (OMISSIS). …..   ESTRATTO:

 4 C _  Prima Selezione e Concorso collegato al progetto internazionale “De Rerum Aquae”:

 

 

 “Una Fontana di Parole”

 

_  Premiazione e lettura: Deruta (Umbria) 29 agosto 2019, in occasione del “Palio della Brocca”.

 

L’Ass. Via de’Poeti e Identità Terra Tour Operator, in collaborazione con l’associazione “Palio della Brocca” di Deruta, organizzano la prima selezione e premiazione del Progetto “De Rerum Aquae”, dal titolo “Una Fontana di Parole”, i cui elaborati verranno letti e premiati nella serata di giovedì 29 agosto 2019, al termine della manifestazione poetica “La Rima dell’Acqua”.

Si concorre inviando un testo in lingua italiana, dialetto italiano o lingua inglese, della lunghezza minima di una riga e massima di una cartella, con caratteri minimo corpo 12.

In caso di lettura e/o performizzazione in sede di premiazione, effettuata dall’autore o da un lettore / attore delegato dall’autore stesso o dalla organizzazione, il testo non dovrà superare il limite di tre minuti.

 

I testi dovranno essere inseriti alla sezione  https://www.identitaterra.it/palio-della-brocca/ , oppure inviati tramite mail a  concorsi.identitaterra@gmail.com, indicando le generalità, i dati di contatto e dichiarando di aderire alla LIBERATORIA in calce a questo regolamento, insieme al CONSENSO sull’utilizzo dei DATI PERSONALI.  ENTRO E NON OLTRE IL 20 AGOSTO 2019.

 

Il tema implicito o esplicito dei componimenti dovrà essere attinente, richiamare o evocare l’ACQUA, in qualsiasi forma la si intenda e/o le sue declinazioni dirette o indirette, metaforiche o collegate al “Sistema Pianeta Terra”.  Ne deriva che non necessariamente la parola “Acqua” debba essere citata nei testi, anche se in qualche modo viene richiamata dal contesto.

La forma dei componimenti è LIBERA  (Omissis)…. I testi possono essere sia inediti che editi, a condizione che l’Autore dichiari di averne la titolarità dei diritti.

 

La Giuria Tecnica esterna, che valuterà i testi, è formata da n. 7 (sette) esperti, nominati dalla organizzazione ed il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile.

I criteri di valutazione degli elaborati dovranno corrispondere allo spirito ed alle finalità del progetto “De Rerum Aquae”, ma ogni singolo giurato può interpretare personalmente la validità degli elaborati. I nomi dei giurati saranno resi noti in prossimità della premiazione finale, per non interferire nella imparzialità di giudizio e per evitare pressioni sugli stessi.

 

I premi per il primo selezionato e per gli altri successivi sono a cura dell’associazione Palio della Brocca di Deruta, che provvederà a donare manufatti artistici in maiolica di alto pregio, realizzati in Deruta.

Gli Autori primi classificati saranno avvertiti almeno una settimana prima della serata conclusiva e potranna partecipare alla serata del 29 agosto, ritirando i premi assegnati.

I Premiati potranno decidere:

 se partecipare o meno alla serata e ritirare i premi oppure se farsi spedire i premi direttamente al loro indirizzo;

se recitare o meno i componimenti in prima persona, oppure se  farli recitare a  lettori di loro fiduci, oppure se delegare l’Organizzazione alla lettura dei testi stessi.

Ogni partecipante può contribuire con uno o più lavori, valutati singolarmente, senza limite massimo.

Ogni elaborato, anche se creato dalla stesso autore, dovrà essere presentato singolarmente.

Per qualsiasi informazione e precisazione ulteriore si prega di contattare il numero +39 3348491319,

oppure mail  postapoeti@gmail.com