Incontri di orientamento Universitario ed Informazione sulle Materie e sulle Facoltà, con particolare attenzione ai temi tecnologici e scientifici dedicati all’Ecologia, alla Sostenibilità ed alle materie informatiche.

Incontri di conoscenza del Sistema sociale, scolastico ed universitario Tedesco.

Visite Guidate delle Città di Francoforte, del Campo di Concentramento di Dachau e di Innsbruck in Austria.

Visita della Borsa, dell’Aeroporto e di vari musei, da quello della comunicazione a quello delle culture nel mondo. In particolare si consiglia la visita alla casa di Goethe

Destinazione: Innsbruck, Francoforte e Dachau

 

Durata del viaggio: da 6 giorni (standard) a 6 / 7 / 8 giorni su richiesta

 

Mezzo di trasporto: Autobus 

 

Alloggio: Hotel, Ostello, a seconda del periodo e della disponibilità

 

Ristorazione: Una colazione ed una cena inclusi per ogni giornata

 

Accompagnamento e guide: Presenza di un nostro accompagnatore e guida per tutto il periodo

 

Date previste: Dalla fine di marzo fino a tutto giugno 2023. Altri periodi su richiesta.

 

Servizi Base inclusi:

 

  • Trasferimento da Perugia a Francoforte in Pullman e viceversa.

  • Trasferimenti in Pullman per escursioni giornaliere previste in Germania ed Austria.

  • N. 5 notti incluso Pensione completa, con sistemazione in Alobergo o Ostello .

  • N° 1 accompagnatore madrelingua tedesca per tutto il periodo.

  • Organizzazione visita e presentazione dell’Università e dei corsi di studio

  • Assicurazione Viaggio, Bagaglio e Sanitaria.

  • Organizzazione dell’incontro con studenti per scambio culturale.

 

Servizi Facoltativi:

 

  • Supplemento Camera Singola.

  • Supplemento guida Musei se richiesto.

  • Supplementi per escursioni in alternativa “A scelta”

  • Cena tipica sul posto.

  • N° 1 Visita guidata Francoforte.

  • Ingressi Musei

 

Costi:

quotazioni al 18 settembre 2022, con riserva di adeguamento al momento della stipula dell’accordo definitivo ed al raggiungimento del numero minimo di 50 studenti,

 

Per ogni partecipante, Euro 495,00

Programma per docenti e studenti

Giorno 1

Partenza

Arrivo a Innsbruck la capitale delle Alpi e i suoi villaggi d´incanto

Visita Innsbruck: Hofburg, il Palazzo imperiale e Hofkirche, la Chiesa di corte

Pranzo al sacco

Tempo libero

Sistemazione in Ostello

Cena

 

Giorno 2

Colazione

Ore 7.30 Partenza per Francoforte

Arrivo a Francoforte

Inizio Visita Deutsche Börse AG

Il centro visitatori di Deutsche Börse AG vi offre la possibilità di visitare la borsa. Se si pensa al mercato azionario come a un profano, si ha involontariamente in mente l’immagine del turbolento commercio di parquet: gesticolare selvaggiamente i commercianti che comunicano a mano e fanno affari gridando. Queste sono le immagini che conosci dal cinema e dalla televisione. Sebbene oggi più del 90% del fatturato del mercato azionario sia gestito tramite il sistema di trading completamente elettronico e indipendente dalla posizione Xetra®, vale comunque la pena dare un’occhiata al classico commercio.

Tempo libero

Sistemazione in Albergo o Ostello

Cena

Giorno 3

Colazione

Partenza per Aeroporto di Francoforte 

Inizio Visita Aeroporto Francoforte ed esperienza sulla sicurezza: “Senza i vigili del fuoco, niente funziona in un aeroporto. I vigili del fuoco devono essere sempre in stand-by in caso di emergenza, altrimenti nessun aeromobile può decollare o atterrare.

Come partecipante a questo tour, parti persino alla stazione dei pompieri e vedi da vicino gli enormi camion dei pompieri dell’aeroporto. Un esperto di sicurezza antincendio e la nostra guida turistica ti forniranno i fatti e risponderanno alle tue domande. Naturalmente, vedrai anche tutte le altre aree interessanti dell’aeroporto durante il tour dei vigili del fuoco: la gestione ai terminal, la sala Airbus A380, l’area cargo CargoCity South e il futuro sito del nuovo Terminal 3. 

Partenza per il Centro storico di Francoforte

Ore 13.00 Pranzo al sacco

Ore 14.00 Visita guidata Francoforte.

Francoforte ha mescolato molto del fascino del vecchio mondo con l’architettura moderna. Visita della Cattedrale. Vista di alcuni dei grattacieli più famosi della Germania. Dall’altra parte del fiume si trova il distretto di Old Sachsenhausen. Con molte strade acciottolate, affascinante architettura tradizionale tedesca e viste sul fiume della città, questa è una parte della città che è spesso trascurata.

La vecchia Sachsenhausen è divisa in due parti. Il quartiere più cosmopolita di Swiss Street e del Museum Mile. E il centro storico del XII secolo, che sarebbe stato all’interno delle mura della città.

 

Visita alla Casa di Goethe

“La Casa di Goethe Francoforte è il luogo di nascita dello scrittore più importante della Germania, Johann Wolfgang von Goethe. Anche se la sua casa fu distrutta durante la seconda guerra mondiale, oggi è stata completamente restaurata con i mobili originali, i quadri e i libri della famiglia. Perché allora non visitare questa casa-museo e tentare di trovare ispirazione proprio di fronte alla scrivania dove Goethe ha scritto il capolavoro “I dolori del giovane Werther“ – https://www.germania.info/germania-ovest/francoforte/

Cena

Giorno 4

Colazione

Ore 8.45 Partenza per l’Università

Ore 9.00 Visita dell’Università

L’ Università Goethe di Francoforte (Goethe-Universität, Johann Wolfgang Goethe-Universität, anche Uni Frankfurt). Conta circa 40.000 studenti, è il più grande ateneo dell’Assia ed ha 16 facoltà.

Pranzo al sacco

Partenza per una scuola superiore

Inizio Scambio culturale

Cena

 

Giorno 5

Colazione

Visita del Museo della Comunicazione “Il Museum für Kommunikation Frankfurt è un museo di Francoforte dedicato alla comunicazione e alla sua storia. Inaugurato nel 1958, è stato uno dei primi musei del Museumsufer (letteralmente la “Riva dei musei”, cioè una zona che concentra al suo interno un gran numero di musei) ad aprire. La collezione del museo ripercorre lo sviluppo e i metodi di comunicazione nel corso dei secoli, a partire dalle tavolette cuneiformi fino agli strumenti di comunicazione più recenti. Si include tutto: il telegrafo, la posta, il telefono, la radio, la televisione e il computer, e tutti gli oggetti legati a questi media. Il percorso museale è organizzato intorno a quattro grandi tematiche: accelerazione, networking, controllo e partecipazione. La collezione comprende anche sale d’arte con opere di Salvador Dalí, Joseph Beuys, Christo e Jeanne-Claude, Markus Lupertz e Brigitte Kowanz. Sono inoltre organizzati laboratori e attività per bambini, con un’area interattiva apposita, e numerose mostre temporanee. Sul tetto del museo è infine presente una stazione radio, anch’essa visitabile. Oltre a Francoforte, ulteriori sedi del Musei della Comunicazione si trovano anche a Berlino e Norimberga.”

 

Pranzo al sacco

 

A scelta:

Museo dell’architettura

 

Museo delle culture del mondo “ The Collections of the Weltkulturen Museum

The Weltkulturen Museum holds a unique collection of 65,000 ethnographic artefacts from Oceania, Africa, Southeast Asia as well as from North, South and Central America. This is complemented by the collection visual anthropology of some 120,000 historical and contemporary ethnographic photos and films.

Due to spatial limitations, the Weltkulturen Museum exhibits exclusively changing special exhibitions.”

 

Museo delle arti applicate “Il Museum für Kunsthandwerk di Francoforte (Frankfurt) è un museo di arti decorative e applicate. Nel suo genere può essere considerato uno dei maggiori in Germania.

È stato inaugurato nel 1985, progettato dal famoso architetto americano Richard Meier.

La collezione del Museum für Kunsthandwerk riguarda le arti applicate in Europa e Asia, dall’alto Medio Evo a oggi. Comprende mobili, elementi scultorei ed architettonici, oggetti in metallo, vetri, ceramiche, tessuti, tappeti, arazzi, carte da parati, maioliche, oggetti d’uso quotidiano, libri e manoscritti. Uno spazio a parte è riservato anche alle arti applicate e al design contemporaneo. Nei suoi spazi vengono organizzate esposizioni temporanee e ha luogo anche un fitto programma di attività didattico-pedagogica”

 

Fernsehturm o Europaturm La torre della Tv di Francoforte è la più alta della Germania, 331 metri, e una delle più grandi del mondo. Dalla cima si ha un panorama unico sull’intera città. La City È la zona moderna della città: idee architettoniche sperimentali, statue e arte moderna e grattacieli, come l’edificio della Commerzbank del famoso architetto Norman Foster.

 

Historisches Museum Il museo propone diverse raccolte di oggetti. C’è una sezione religiosa, una sezione che illustra lo sviluppo storico della città, una parte dedicata alla scultura su pietra e alla ceramica di Francoforte del XVII e XVIII secolo e un’ultima parte ideata per i bambini.

 

Museum fur Moderne Kunst Il Museo di arte moderna è all’interno di un edifico progettato dall’architetto austriaco Hans Hollein e soprannominato Tortenstuck, fetta di torta. L’interno è meravigliosamente luminoso e contiene spazi dedicati all’arte tedesca contemporanea e all’arte internazionale. Tra gli artisti più prestigiosi ci sono Warhol e Beuys.

 

Stadelsches Kunstinstitut Il Museo Stadel ospita una delle maggiori collezioni d’arte mondiale: dall’arte del XIV secolo all’arte contemporanea. Capolavori fiamminghi come quelli di Bosch e Van Eyck, opere religiose, capolavori italiani come quelli di Botticelli, Veronese e Beato Angelico, dipinti romantici tedeschi e francesi, opere impressioniste e astratte come quelle di Picasso, Braque, Monet, Matisse, Klein, Tapiés e Bacon.

 

Deutsches Filmmuseum Il Museo del cinema tedesco ripercorre la storia del cinema sin dagli inizi soffermandosi in modo istruttivo e divertente sulle meraviglie di questo mondo: i trucchi scenografici, gli effetti speciali, le illusioni ottiche, le anamorfosi, le camere oscure, i macchinari di ripresa, gli studi e le sale cinematografiche. Una sala è dedicata alla visione di film originali e una libreria raccoglie molti documenti e testi sul cinema.

Giorno 6

Colazione

Partenza per Dachau

Arrivo a Dachau e visita del campo di concentramento

Pranzo al sacco

Rientro a Perugia